Elenco consulti medici e specialistici online per tutte le specialitàCategoria: Pneumologiadifficoltà a respirare, compressione inspiegabile allo stomaco, sollievo da sdraiata
Anonimo ha scritto 3 anni fa

Salve a tutti, sono Martina, ho 19 anni e da un paio di mesi ho difficoltà  a respirare. Parto dal principio.. Verso inizio maggio a scuola ho iniziato a sentire una specie di compressione a livello dello stomaco e sono dovuta uscire a prendere aria perché non riuscivo a respirare, come una sensazione di fiato corto. Dopo questo episodio la sensazione andava e veniva e un giorno sono andata dalla dottoressa, la quale mi ha ordinato Valeriana Dispert una volta al giorno. Premetto che ero in un periodo molto stressante per via della imminente maturità edi natura sono una persona molto ansiosa. Quindi abbiamo pensato fosse semplicemente causato da ansia e stress. Ho continuato a prendere la valeriana tutti i giorni fino a che ho superato la maturità e ho voluto smettere di prendere le pastigliette di valeriana, visto che la fonte dello stress era ufficialmente terminata e quindi credevo che anche il mio malessere si fosse placato. Sbagliavo. Esattamente dal giorno dopo, quando ho smesso la valeriana, il disturbo mi è tornato più forte che mai. Ho notato che peggiora in posizione seduta o in piedi, mentre sdraiata ho una sensazione di sollievo (supina e prona, non lateralmente). Se comprimo lo stomaco con una mano sento sollievo come se il disturbo sparisse temporaneamente e ho sempre la sensazione di dover sforzare il diaframma per poter respirare. Inoltre ho pesantezza e gonfiore anche a stomaco vuoto e fino a qualche giorno fa avevo nausea durante i pasti. Mi sento sempre debole (da un paio d’anni durante il periodo scolastico prendevo Energon Rende che migliorava la mia qualità di vita) e ho interrotto anche le vitamine. Cerco di illustrare il mio quadro clinico per una miglior comprensione, ma sono giovane e non conosco molti termini precisi..Soffro di acufene pulsante (non diagnosticato nonostante diverse visite perché superficiali) dal 2011, valvole cerebrali leggermente malformate ma sembra non comportino cause e ho un’insufficienza aortica lieve verosimilmente tricuspide. Fumo da qualche anno e sono in sovrappeso. Non riesco a capire cosa possa essere e a chi posso rivolgermi. Se vado dal mio medico di famiglia non mi crede, non ha mai creduto a niente che non fosse evidente anche per lui.. vorrei un consiglio o un’idea su cosa potrebbe essere.. non passa giorno senza che questa sensazione di compressione e fiato corto mi turbi.. spero possiate darmi una mano e se ho sbagliato categoria chiedo scusa! Grazie a chi risponderà!