gaetano ha scritto 3 mesi fa

salve dottore,
scrivo per conto di mio padre che a giugno compie 88 anni. da più di dieci anni è in cura con avodart e sylodix per valori di psa sempre alti. ha fatto anche 6 biopsie tutte negative. nel 2017 fa biopsia liquida e da li a seguito di presenza di cellule cancerogene gli viene diagnosticato il carcinome dalla prostata.  inizialmente la terapia era  una compressa di bicalutamide piu una fiala di enantone da 3.75 una ogni 28 giorni. a seguito di sbalzi di umore e dolori al capezzolo per più di un anno si è deciso di fare solo  una fiala di enantone da 3.75 fatta ogni 2 mesi, incece che ogni 28 giorni, ed  il psa è rimasto intorno allo 0.20. da luglio 2018 il psa inizia ad essere nuovamente ballerino vaslore 1.23 – settembre 2018 0.90 – dicembre 2018 2.32 e febbraio 2019 3.54. c’e da preoccuparsi?