Dentosofia di Pachì

, , , ,

La Dentosofia di Pachì un nome che racchiude una terapia odontoiatrica innovativa che utilizza tecniche funzionali (principalmente l’attivatore di Soulet – Besombes e le placche a pista di Planas), si basa sull’importanza del legame tra l’equilibrio della bocca e l’equilibrio generale dell’essere umano a livello fisico, funzionale e psicoaffettivo e si prefigge come peculiare obiettivo la riorganizzazione della bocca di ogni paziente fino alla perfetta armonia di forma e funzione.
Può essere ritenuta un approccio umanistico all’ortodonzia. Il Prof. Francesco Pachì è un luminare di questa scienza e la pratica nel bellissimo studio di Roma in via Baglivi, a due passi da piazza Bologna.
Tra le rieducazioni funzionali sono utilizzati specifici esercizi propriocettivi e tecniche come la terapia mio funzionale e l’osteopatia. Il prof. Pachì basa la sua attività anche sulla cosiddetta ortodonzia funzionale e la Pedodonzia. La sua cultura, la ricerca continua, l’esperienza di oltre venticinque anni di attività, i congressi internazionali e nazionali a cui ha partecipato,l’ amore per il suo lavoro, lo distinguono nel settore.
La dentosofia consente, in qualsiasi momento, di riportare la bocca e le sue funzioni verso la fisiologia ma certamente i migliori risultati si raggiungono intervenendo il più precocemente possibile.
E’ necessario sapere che non si deve attendere la formazione di tutti i denti permanenti ma che è fondamentale nei bambini ritrovare l’equilibrio delle funzioni della bocca il prima possibile.
Infatti nei bambini in fase di crescita, il processo di riabilitazione delle funzioni assume grande rilievo in quanto l’armonizzazione che ne consegue si evidenzia nella successiva crescita cranio facciale.
Il dr. Francesco Pachì, titolare per affidamento dell’insegnamento di Ortodonzia presso l’Università di Roma “Tor Vergata” è impegnato da oltre 25 anni nella ricerca di nuove soluzioni per risolvere i problemi delle malocclusioni ed evidenzia come la mancanza di una riabilitazione funzionale della bocca può rappresentare la chiave di un insuccesso precoce o tardivo di un trattamento ortodontico.
E’ importante sapere che le malocclusioni e le problematiche dell’ATM non coinvolgono esclusivamente i denti ma sono causate da un’alterazione delle funzioni biologiche vitali quali la masticazione, la deglutizione, la fonazione, la respirazione.
Sussiste infatti una relazione tra i disturbi di queste funzioni vitali e la comparsa di svariate patologie (mal di schiena, mal di testa, difficoltà di concentrazione, dolori articolari, disturbi dell’equilibrioe etc.)
Si rende necessario integrare la terapia ortodontica con una vera e propria riabilitazione della bocca in quanto l’approccio al paziente prende in considerazione la globalità dell’organismo.
In dentosofia si attribuisce particolare considerazione alla sfera psico – affettiva ed è stato intrapreso all’Università di Tor Vergata uno studio sugli effetti cognitivi di tale approccio terapeutico anche se al momento non sembra emergere alcun riscontro scientifico a conferma di questa osservazione clinica.
Tutto è scaturito dalle osservazioni dei fondatori della dentosofia, i medici dentisti francesi Rodrigue Mathieu e Michel Montaud che notarono nei vari giovani pazienti esaminati il miglioramento sia dal punto di vista funzionale che da quello cognitivo nonché l’accrescimento del rendimento scolastico.
Proprio questa osservazione casuale e ripetuta nel tempo ha indotto Rodrigue Mathieu e Michel Montaud ad approfondire l’argomento fino a codificare alcune connessioni tra la funzione della bocca e la psico-affettività.
Il dr. Pachì in proposito spiega il miglioramento delle funzioni neuro-motorie che provocano le stimolazioni neurali e propriocettive tipiche della dentosofia ed evidenzia come tali stimoli potenziano anche le capacità cognitive e l’attenzione, così come avviene in altre terapie riabilitative e/o psicologiche come la bioenergetica.
Lo svolgimento dell’attività presso il Policlinico di Tor Vergata ha permesso al Dott. Pachì di arricchire, in una così ampia struttura, sempre più la sua esperienza con una moltitudine di casi particolari di normale routine. Il dr.Pachì è diventato ora anche direttore del I Corso di Perfezionamento Universitario in “Dentosofia” presso Tor Vergata
dt_sc_clear]

La Dentosofia di Pachì un nome che racchiude una terapia odontoiatrica innovativa che utilizza tecniche funzionali (principalmente l’attivatore di Soulet – Besombes e le placche a pista di Planas), si basa sull’importanza del legame tra l’equilibrio della bocca e l’equilibrio generale dell’essere umano a livello fisico, funzionale e psicoaffettivo e si prefigge come peculiare obiettivo la riorganizzazione della bocca di ogni paziente fino alla perfetta armonia di forma e funzione.<br /> Può essere ritenuta un approccio umanistico all’ortodonzia.
Dentosofia di Pachì
Date Published: 05/28/2014
Dentosofia, Ortodonzia, Posturologia
5